Archivi tag: Mattia Ricci

ItaliaCup Laser Ancona

Ancona 26-28 settembre

Tre belle giornate, pure troppo, di sole e alta pressione con prevedibile mancanza di vento come ogni volta che si muove la flotta laser.

Prima gionata con una coda di perturbazione che ha permesso di svolgere 1° prova buona con 10 nodi e una 2° con vento in calo e arrivo strascinato per le flotte blu poi 2 giorni di nulla  in cui si riesce a portare a casa solo una prova standard.

VI ho chiesto di aggredire in partenza e qualche risposta ho avuto, Bene Per ciò che riguarda il comportamento  si passa alternano situazioni corrette con momenti di perdità della ragione, non ci siamo.

Entriamo nel merito della regata:

4.7

Martina:  Riusciamo finalmente a stare più tranquilli e concentrati e i risultati si vedono ora bisogna scegliere se si vuole migliorare di allenarsi costantemente. Con  19e 32 chiude 51° su 80

Luca: prima regata nazionale sul laser, un buon inizio in mare, anche se manca ancora la grinta,  ma a terra bisogna svegliarsi, non ti preoccupare ci sono passati tutti. Con 26 e 20 chiude 47° su 80

Giuseppe: anche lui al debutto a livello nazionale sul laser, ottima prova specialmente di bolina, per la poppa bisogna allenarsi ancora. Con due 18 chiude  34° su 80

Mattia: Buone prove considerando il poco vento, per fortuna hanno annulato la terza prova. In classifica ti hanno passato una marea di gnomi, sarà forse il caso di rifletterci? Con 11 e 5 chiude 13° su 80

Radial

Riccardo: ancora non ci siamo, con queste condizioni paghi sicuramente il peso e la mancanza di esperienza in regate nazionali ma soprattutto i pochi allenamenti, gli spunti e le potenzialità li hai devi scegliere se metterti a lavoro. Con 57 e 55 chiude 114° su 120

Chiara: prima prova moscia seconda molto meglio. Se decidi di impegnarti i risultati arrivano, dipende solo da te. Con  51 e 25 chiude 76° su 120

Augusto: Ci sono buoni progressi e si vede, ora bisogna decidere di essere sempre connessi con la testa. Con 8 e 29 chiude 36° su 120

Standard

Luca: A fasi alterne, ogni tanti tui perdi così come nelle zonali, nella vela 30 secondi di distrazione compromettono tutta la regata. Con 29- 26 e 36 chiude 34° su 40.

Paolo: tre belle prove, complimenti!!! con 6 – 11 e 6 chiude 5° a parimerito con il 4° Bravo!!!

 

III Zonale Laser

13 Aprile

Vento leggero

Vento leggero

La terza tappa del campionato zonale  Laser alla Lega Navale di Pescara ci riporta, dopo le prime due prove decisamente impegnative,   a condizioni meteo Adriatiche: 5-7 nodi oscillanti….  e bisogna pure essere soddisfatti perchè la mattinata era iniziata con vento zero e leggera pioggerellina.

Cominciamo con i ringraziamenti: a tutti i soci, consiglieri e simpatizzanti che hanno gestito boe, gommoni, segreteria e principalmente la cucina. Inoltre non sono da dimenticare Comitato e Giuria.

22 gli iscritti nonostante manchino ancora alcuni senior e almeno un paio di giovani impegnati con la scuola.

11 Laser 4.7 di cui 8 under 16 , 7 Radial di cui 4 Ragazze e 4 Standard. Tutti segnali positivi.

Tutti gli iscritti sono dei Circoli della zona di Pescara, segnale non positivo.

15 gli atleti della Lega Navale di Pescara, e dei nostri abituali ne mancano almeno 4 arriviamo a 7 con gli sporadici.

Entriamo nella regata

4.7

Mattia: due primi, ma il secondo te lo hanno fatto soffrire, bene così attendiamo sfide più impegnative. Con 1°e 1° chiude (stranamente)1°

Giuseppe: Molto bene entrambe le prove, con le ariette sei veloce,  si vede l’attività in Optimist. Con 2° e 3° chiudi 2° e ricevi pure i complimenti dalla Giuria.

Augusto: seconda prova iniziata alla grande, peccato la prima . manca la costanza , bisogna stare più rilassati e tranquilli. Con 5° e 2° chiude 3°

Martina: Quando navighi sei agitata, perdi lucidità così come quando parli con la Giuria, nessuno ti da la caccia , calma e gesso. Fai rispettare i tuoi diritti quando devi e resta tranquilla. Gia meglio la seconda prova, nella prima provavi ad andare contro vento. Con 6° e 4° chiude 5°

Luca (ti devo trovare un soprannome ): come Martina ti agiti in regata e provi ad andare contro vento. Tranquillo e prova a fare ciò che ti  viene suggerito in allenamento: Salire in Partenza. Con 8° e 7° chiude 7°

Radial

Natalia: Gestisce la prima prova e rimonta nella seconda scatenado le ire dell’amica. Con due 1° chiude 1°

Laura: subito dietro Natalia nella prima, si fa prendere dalla fretta per il recupero nella seconda e dopo si sentono commenti  non da signorina per bene :) .  Con due 2° chiude 2°

Riccardo: Altra buona regata subito dietro le prime, direi che è ore di verificare come siamo messi con una regata un pò più consistente. Con 4° e 3°  chiude 3°

Chiara: Meglio la prima della seconda, posizione costante  Con 2 5° chiude 5°

Alessia: Quinta uscita del 2014, niente da dichiarare. Con due 6° chiude 6°

Standard

Paolo: Due regate in testa alla flotta senza troppi affanni. Chiude 1°

Luca: nella prima parti male e chiudi 2° nella seconda parti bene e chiudi 3°. D’ora in poi parti male :). Chiude 3°

Inoltre per la Lega Navale di Pescara anche

  • Gianfranco Piselli 7° Radial
  • Marco D’ambrosio 2° Standard
  • Paolo Orlandi 4° Standard

Alla fine portiamo a casa  11 premi su 11

 

Classifiche

 

I Italia Cup

Diano Marina,  21-23 marzo

Prima tappa del circuito nazionale Laser a Diano Marina

Si ricomincia  con la regata più lontana dell’anno Diano Marina ovvero praticamente  in Francia!!!!

Prima di entrare nel merito della regata una parentesi logistica:  per organizzare  regate da 300 barche  bisogna essere  in grado di ospitare a terra barche e mezzi, permettere una ripartenza in tempi umani, essere organizzati in mare. In questa regata mancava sia la logistica in mare sia la logistica a terra:  spazii inadeguati a terra, parco barche soggetto alle mareggiate, mancanza di scivoli per i gommoni, tempi biblici per le partenze e la gestione del campo. Non può essere sempre una battaglia.

Entriamo nell’aspetto sportivo; continua la maledizione dei laser, dopo quasi un mese di bel tempo arriva una perturbazione:

  • primo giorno senza vento,
  • secondo con 20-25 nodi  da sud che poi calano, 10-12 nodi,  con direzione ballerina nella seconda prova,  il tutto condito con secchiate di pioggia,
  • mareggiata notturna sul parco barche, ma noi previdenti eravamo in una posizione sicura,
  • terzo giorno con 20 nodi e sole prima dell’arrivo dei temporali dall’interno.

Ecco i risultati degli atleti della Lega Navale di Pescara tutti positivi; per tutti vale il discorso che se si vuole stare davanti tutto deve essere perfetto.  Ci sono ancora delle piccole sbavature che non vi permettono di portare a casa ciò che potreste raggiungere.

Standard (59)

Paolo: molto bene , con  22-19-26 chiude 19°, secondo degli under 19. Giocare con i grandi è difficile ma la strada è quella giusta.

Luca: Trasferta positiva peccato la rottura che condiziona fortemente la classifica, lo spirito  è quello giusto e i risultati si vedono. Con 26-42-dnf chiude  42°

Radial (125)

Natalia: i periodi no capitano, l’importante è reagire, la seguenza fa ben sperare. Con 45-40-33 chiude 82°

Chiara: Siamo arrivati ad ammettere che con 20 nodi tutto cambia se c’è il sole o la pioggia, ovvero che il tuo avversario sei tu. Ammettere i propri limiti è il primo passo per superarli. Molto bene continuiamo così. Con  DNF-DNF-42 chiude 113°

4.7 (108)

Mattia: Ottimo risultato ma potevi portare a casa di più, ne sei in grado, bisogna capire quando andare all’attacco e quando giocare in difensiva, se riusciamo ad entrare nella giusta ottica si può fare molto bene. Con 4-17-5 chiude 8°

Augusto: Molto bene, costantemente nella prima metà del gruppo, le cose da mettere a posto sono ancora molte, ma cominciamo ad esserci. Con 20-27-21 chiude 45°

A breve le foto

 

 

 

 

 

II Zonale Laser

Pescara 9/3/2014

Buona anche la seconda

Il Trofeo Marina di Pescara d’inverno valido per il campionato Zonale Laser organizzato dalla Lega Navale di Pescara presso il marina di Pescara ha visto una bella giornata caratterizzato da vento da nord che variava dai 10 ai 25 nodi.

Due belle prove con 20 iscritti, alcuni meno della prima prova vista la concomitanza con la prima tappa Kinder degli Optimist che ha sottratto alcuni dei piccoli e il vento forte che ha fermato alcuni dei grandi.

In acqua 7 laser 4.7, 9 Radial sempre con 4 ragazze e 4 Standard.  15 le barche della Lega Navale di Pescara.

Prima di entrare nel merito della prestazione sportiva ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione:

  • Il Marina di Pescara per la logistica della regata, per  il trofeo e per l’ospitalità nel periodo invernale
  • l’Assonautica di Pescara per mezzi e personale
  • La barca comitato per la giornata a sbattere sull’onda
  • Il comitato per la gestione della regata, per  essere rimasto in mare anche quando l’altura rientrava e  non aver vomitato sulla barca :)))
  • I soci della Lega Navale che hanno gestito la cucina e il campo di regata.

Laser in regata e Altura al rientroLaser in regata e Altura al rientro

Entriamo nel merito della regata: In generale regata tosta con vento forte e onda, durante  la partenza della seconda prova sono stati registrati anche 25 nodi. il bello era l’incostanza: si passava rapidamente da 20 a 10 nodi con tutti i problemi del caso vista la forte corrente.

Nota sulla prima partenza: quasi tutti siete rimasti impantanati dalla corrente. Non l’avessimo visto in settimana!!!

4.7

Mattia : Nuovamente due ottime prove arrivando sempre a ridosso degli Standard. Tra 15 giorni il primo test vero dell’anno. Con due 1° chiude ovviamente 1°

Augusto: Molto bene, il  distacco da mattia è contenuto, ottima la grinta e la cinghiata. L’OCS può capitare, in ogni caso ubi maior…. Con un 2° e OCS chiude 4°

Martina: Molto meglio specialmente la seconda prova. sicuramente con il vento forte soffri ma quel che conta e lottare. Brava!!!!  Con 6° e 4° chiude 5°

Radial

Valerio: BISOGNA ALLENARSI!!!!!!! sia in mare sia a terra. Non puoi cedere fisicamente quando in mare restano le ragazze. Hai tutte le potenzialità vedi tu cosa vuoi fare. Con 8° e DNf chiude 8°

Alessia: sei tornata a terra chiedendoti perchè non cammini. Benissimo!!!! Siamo passati dal “ci sono 10 nodi non esco” a “perchè non cammino con 20”. La strada è quella giusta. Con 7° e 6° chiude 7°

Chiara: Molto bene due buone prove con vento. Continua così che va bene.  Devi solo essere sempre convinta quando esegui un gesto tecnico così eviti problemi come quello dell’arrivo della prima prova che ti è costato 2 posizioni. Con due 5° chiude 5°

Laura: dai che prima o poi torneranno le regate zonali con poco vento. Molto bene comunque. Con due 4° chiude 4°

Lorenzo: L’avevi detto è l’hai fatto. Terzo posto raggiunto. Finalmente dopo 10 anni di vela sul podio. Bravo!!!! Se ci stai con la testa tutto diventa più facile. Ci vediamo all’allenamento. Con 6° e 2° chiude 3°

Riccardo: Molto bene. Ottima la prima partenza, probabilmente l’unico ad essere partito bene, e il recupero nella seconda prova. Continua così! Si vedono le ore in mare di quest’inverno. Con due 3° chiude 2°

Natalia: Molto bene anche con il vento forte. Domina le due prove e chiude 1°

Standard

Luca e Paolo: Commento unico perchè mi piace il modo in cui vi massacrate vicendevolmente in regata. Continuate così. Questa volta vince Paolo ma è lo spirito quello che conta.

Il Trofeo Marina di Pescara viene vinto da Natalia Citarella vincitrice della classe più numerosa

La vincitrice del Trofeo Marina di Pescara d'inverno

La vincitrice del Trofeo Marina di Pescara d’inverno

 

 

 

 

 

 

 

Circuito ItaliaCup

Con estremo ritardo faccio il punto sulla stagione 2013 dei circuiti Laser nazionali e internazionali a cui hanno partecipato gli atleti della LNI-Pescara

Innanzitutto un anno difficile:

EuropaCup a Malcesine in condizioni meteo proibitive, regata di Vada tre giorni senza prove, Campionato di distretto 6 giorni per 4 prove, un buon numero di rotture di vele e alberi durante le prove e per finire la notte di Halloween.

Tolto l’elenco delle cose spiacevoli entriamo in quelle più tecniche

Anno caratterizzato da molti passaggi di classe:

Per Martina, Chiara, Lorenzo e Augusto è stato il primo di Laser 4.7 e a loro si è aggiunto Mattia a fine stagione

Per Natalia e Laura il primo in Radial, classe olimpica

Per Luca e Paolo a metà anno il passaggio in Standar, classe olimpica

Per Lorenzo e Riccardo il passaggio in Radial

Alessia: Pochi allenamenti ma sempre con il ventone, era quello che ti serviva. I progressi ci sono stati, devi sono cominciare a pensare che sei capace di affrontarlo.

Luca: I progressi ci sono , ma ancora non si concretizzano in regata, devi stare più tranquillo, non hai ancora gli automatismi che ti consentono di regatare in maniera fluida

Paolo: Anno complicato. Complicato dalla testa, alla fine i risultati sono positivi, 45° all’EuropaCup, 23° al Distretto avendo saltato 2 prove su 4 per una rottura, forse aspettandoti di stare più avanti quando sei dietro prendi strade avventate per risolvere la situazione, devi riprendere a regatare per regatare non per vincere. Chiude 14° in ranking radial maschile

Laura: Ogni anno continui a stupirmi per la capacità di lottare, ora bisogna riuscire a riproporre ciò che fai in allenamento in gara. I risultati sono in linea con le altre ragazze della tua fascia di età,  chiude 22° in ranking Radial Femminile, 4° under 17, Inserita Italian Laser Team

Natalia: Grandi progressi ottima stagione, ora bisogna continuare a crescere fisicamente e di convinzione. Chiude 16° in ranking radial femminile, 1° Under 17, Inserita per 2 semestri nell’Italian Laser Team e con la partecipazione all’europeo Radial giovanile in Croatia

Valerio: Il  mistero, pochi allenamenti tra problemi veri e altri interessi, risultati con picchi misteriosi e contro tutte le leggi della fisica (regate senza stecche), se ci mettessi un pò d’amore.

Discorso generale per i più piccoli:

State passando dalla fase gioco alla fase atleta, la differenza da inizio stagione si vede, più serietà durante gli allenamenti , che non significa non divertirsi o scherzare, più impegno nella preparazione fisica, insomma più testa. Bene!!!

Riccardo e Lorenzo : Per entrambi un anno a intensità variabile per frequenza degli allenamenti. Sulla radial è più duro ottenere risultati anche a livello zonale, ma sicuramente vi divertite di più. Bisogna arrivare ad avere una concentrazione continua, 10 secondi pensando ad altro e la regata è da buttare.

Chiara e Martina: Siamo quasi riusciti a superare la fase “cosa dirà papà”, Pensare al dopo non aiuta a migliorare la propria performance, bisogna ancora lavorare per superare i problemi di convinzione con il ventone soprattutto per Martina.

Augusto: Manca ancora un pò di convinzione e voglia di lottare anche quando sei dietro, ancora non è chiaro se vuoi essere carne o pesce, se vuoi fare sul serio o solo divertirti, niente di strano ma dovrai decidere.

Mattia: Arrivato quasi a fine stagione, dopo aver chiuso alla grande in Optimist, dopo la prima regata per assestarsi vince il Campionato Nazionale Under 16 Laser 4.7 con delle regate molto combattute. Bravo ma il lavoro da fare non manca, bisogna andare a lavorare nei campi in cui sei più debole anche se non è meno divertente. Chiude l’anno con il titolo Nazionale Under 16 Laser 4.7 e la convocazione per la selezione dell’equipaggio che parteciperà alle Olimpiadi Giovanili 2014 a Nanchino in Cina.

Per i risultati si possono segnalare

  • 45° Laser Radial Maschile EuropaCup Malcesine                                     Paolo Lachi
  • Partecipazione Campionato Europeo Giovanile Radial Zadar Croazia     Natalia Citarella
  • 1° Campionato Nazionale Under16 Follonica                                            Mattia Ricci
  • Italian  Laser Team Radial femminile Under 17                                   Natalia Citarella 
  • Italian Laser Team Radial femminile Under 17                                         Laura Zulli

 

Campionati zonali Laser 2013

Conclusi i campionati zonali laser 2013

Il barone de Coubertin, quello che disse “l’importante non è vincere ma partecipare” sarebbe orgoglioso, sto riportando i risultati di un campionato zonale e il principale elemento che posso mettere in evidenza è che abbiamo partecipato. Sembra una banalità ma visto che nessun altro ci riesce evidentemente è un successo, speriamo che i segnali di vita visti nelle ultime prove da parte di altri circoli vengano confermati all’avvio della prossima stagione. Altrimenti devo dare ragione a chi mi ha detto “la zona non funziona perchè i ragazzi che alleni sono troppo bravi e gli altri si sono stufati prendere schiaffi”. Sarebbe veramente  triste anche se ci fossero 4-5 campioni del mondo in squadra ma così………..

Comunque torniamo ai risultati:

Vincitori nelle varie categorie

Classe standard:

  • 1° D’ambrosio Marco                  LNI Pescara
  • 2° Spina Enrico                        LNI Pescara
  • 3° Di Nicola Ciarranca Corrado       LNI Pescara 
  • 1° Under 19  Mercurio  Luca         LNI Pescara

Radial Femminile

  • 1° Zulli Laura         LNI Pescara
  • 2° Citarella Natalia  LNI Pescara
  • 3° Moretti Alessia   LNI Pescara

Radial Maschile

  • 1° Lachi Paolo                 LNI Pescara
  • 2° Mercurio Luca             LNI Pescara
  • 3° Schips Valerio             LNI Pescara
  • 1° Under 19 Lachi Paolo     LNI Pescara
  • 1° Under 17 Schips Valerio  LNI Pescara

4.7 maschile

  • 1° Brandi Augusto            LNI Pescara
  • 2° Ricci Mattia               LNI Pescara
  • 3° Smargiassi Nicola               CN Pescara

4.7 femminile

  • 1° Borghese Martina          LNI Pescara
  • 2° Lachi Chiara                LNI Pescara
  • 3° D’angelo Camilla                  CN Pescara

Hanno inoltre partecipato al campionato zonale per la Lega Navale di Pescara

Standard

  • 6° Paolo Orlandi
  • 8° Paolo Lachi
  • 9° Ugo Arlini

Radial

  • 7° Ugo Arlini
  • 8° Gianfranco Piselli
  • 10° Riccardo Sepe
  • 11° Lorenzo Aloisi

4.7

  • 7° Lorenzo Aloisi
  • 8° Riccardo Sepe

IV ° tappa Trofeo dei Tre Mari

11-12 Maggio Taranto

Ultima tappa del Trofeo Tre Mari.
6 nostri partecipanti (2 Juniores e 4 Cadetti).
Pochi partecipanti a solcare il golfo di Taranto (48 Cadetti e 73 Juniores).
Il primo giorno i temporali intorno permettono lo svolgimento di 2 prove con 10-12 nodi. Nella prima prova Junioes Mattia termina 8°, Paolo con un buon 45°.
Nei Cadetti Riccardo e Lorenzo girano la boa di bolina rispettivamente 2° e 3°, all’arrivo Riccardo mantiene la posizione mentre Lorenzo si perde un poco e termina 10°. Buone le prove di Virginia e Maria.
La seconda prova è caratterizzata da un giro di 90° gradi verso destra per gli Juniores, Mattia prende un bfd, e Paolo soffre un po’ troppo in partenza e arriva nelle retrovie.
Tra i Cadetti il giro di vento arriva anche 180° con finale sotto la pioggia scrosciante! Lorenzo domina la prova arriva primo, Riccardo 3°!! Ottime anche le prestazioni delle due fanciulle.
Il secondo giorno vede un bel vento intorno ai 12-14 nodi. I ragazzi si difendono bene anche se un po’ più in difficoltà rispetto al primo giorno.
Mattia si guadagna una bandiera gialla e secondo i giudici non completa la penalità correttamente (mah!), poi ottiene due piazzaenti non proprio eccellenti, Paolo un po’ troppo in difesa arriva dietro nelle prove. Tra i cadetti Riccaro termina la prima prova 4° ma sbaglia la seconda provae arriva 12°. Lorenzo alla prima prova arriva 16° e scuffia alla partenza della seconda prova, ritirato purtroppo… Maria e Virgina continuano a far vedere bei miglioramenti!
Si carica sotto il diluvio, e si aspetta a lungo le premiazioni!
Riccardo finisce 2° nella prova e 3° assoluto Cadetti al Trofeo dei Tre Mari!!! Complimenti!!!

 

Terza tappa Trofeo dei Tre Mari

13-14 Aprile – Termoli

DSCN1642

La squadra al termine della prima giornata!

Due giorni di caldo finalmente! Il primo giorno il vento scarseggia e ci permette una sola prova in entrambe le categorie, il secondo giorno un vento intorno agli 8 nodi permette di svolgere tutte le prove.

I nostri ragazzi si sono ben difesi seppur non abbiano eccelso come in regate precedenti!

Tra gli Juniores Mattia ha terminato 15° con tre belle prime prove tra i 15 e una orribile ultima prova, Luca ha chiuso 31° con tre prove discrete e uno splendido 12 nella prova finale, Giuseppe termina 41° con tre prove discrete e una brutta, Paolo ha chiuso 74° con due buone prove e due bruttine!

DSCN1703

Riccardo ha vinto il premio più ambito della regata! La maglietta del mondiale Optimist del 1990!

Tra i cadetti Riccardo termina 10° con due belle prove e un ottimo 3, Lorenzo 17° con tre belle prove, anche Chicco fa tre belle prove e termina 20°, Antonio alla grande conclude 48°, Virginia con delle buone prestazioni fa 53°, Gianni e Maria penalizzati da aver partecipato un solo giorno chiudono rispettivamente 56°e 60°!

Adesso ci si prepara per la prossima avventura!!

DSCN1707

La squadra si prepara a tornare a casa!

 

Meeting del Garda

28-31 Marzo – Riva del Garda

Anche se con un po di ritardo per chiudere definitivamente con la XXXI edizione del Meeting del Garda è mio dovere oltre che per puro piacere scrivere due righe su quanto è accaduto in quella che può essere definita la più grande festa dell’Optimist cresciuta anno per anno e lo posso dire senza paura di essere smentito avendo partecipato dalle edizioni n° 5,6,7 ecc. ecc. i cui partecipanti erano intorno ai 300 tra cadetti e juniores ma meglio trasvolare.

Quest’anno è stato rinnovato il Record con oltre 1100 partecipanti, c’erano optimist da tutte le parti, dopo due ore dal termine delle prove c’erano ancora Optimist che vagavano per il Garda. Tanti partecipanti ma poco vento, solo l’ultimo giorno la vera ORA si è svegliata regalandoci oltre 20 nodi costanti che ci hanno fatto divertire, per il resto dei giorni: pioggia, freddo, poco vento e anche neve!!!

La Squadra si è ben difesa sia in acqua che a terra, i ragazzi stanno crescendo specie per i Cadetti dove affrontando il mitico Garda sono riusciti TUTTI ad entrare nella Gold!!! Bravi ragazzi questo è il frutto di un costante allenamento che alla fine paga sempre e fa la differenza con “quelli” che non si allenano!!! Gli Juniores non hanno trovato la situazione che si aspettavano, certo non hanno sfigurato… mi sarei aspettato qualcosina di più.

A terra ottimo spirito di gruppo rovinato da qualche sbavatura che spero sia rientrata ma ho visto una collaborazione fattiva riducendo al minimo i miei interventi dimostrando di aver compreso il rispetto delle regole ed il piacere di stare insieme, ma veniamo alle singole valutazioni:

 

Francesco detto Chicco

La paura iniziale di affrontare il mostro Garda è svanita con il primo bordo sul lago … si è guardato intorno chiedendosi dov’era il vento!!! Nel complesso è stato un ottimo battesimo aiutato dalle condizioni atmosferiche ma combattere con 170 Optimist in partenza  non è cosa facile, ha inventato poco seguendo i più bravi ma ogni tanto ha tirato fuori dal cilindro delle ottime manovre che gli hanno permesso di finire una prova al 33° posto e la generale  118/136 GOLD!!!!

Lorenzo

Anche per lui il Battesimo, più spavaldo di Chicco non curante del freddo che pungeva, una bella prova questo Meeting finendo sempre intorno al 30° posto di batteria, peccato l’ultimo giorno dove una poppa disastrosa c’ha fatto perdere tanto così come la partenza dell’ultima prova; il 63° posto in generale rende giustizia al tuo grande impegno ma occhio alla strategia!!!!

Riccardo

Una conferma, c’ha fatto realmente sognare con quella IV prova condotta da maestro finendo al 4° posto e 1° degli italiani con una bellissima rimonta nell’ultimo lato. Incredibile la sua freddezza all’arrivo, come se fosse arrivato 100°!!!

Per il resto ha pagato una svista iniziale che l’ha fatto partire con notevole ritardo ma ha capito che i segnali vanno guardati; la tattica va perfezionata ma la conduzione è ottima, il 45° in generale ci va un po stretto ma è sempre un bel passo avanti.

Giuseppe

Il risultato finale è falsato da un errore del Comitato di Regata che non ha preso un tuo arrivo (tra i migliori), ma non sarebbe cambiato tantissimo (un livello in più), su regate da 170 barche se non si osa in partenza si resta al palo!!!

Battezziamo questa barca con qualche sportellata in partenza e vedrai che la regata sarà tua!!! Bella l’ultima prova col ventone.

Luca

Stai acquistando fiducia con te stesso facendo del bei passi avanti, l’ultima prova ti ha visto non subire il vento forte ma gestirlo al meglio facendoti finire in generale nella prima metà della EMERALD con un bel 73°/171.

Non hai fatto ricorso ai mezzi di assistenza e questo ti fa grande. Anche per te vale il discorso delle partenze fatto a Giuseppe.

Nonno Mattia

Per un punto Martin perse la cappa e così sei finito nella Silver che non è male però per finire (spero) la tua esperienza Meeting nel miglior dei modi poteva essere una bella occasione. La strategia non sempre è stata delle migliori così come le partenze ma il passo è stato buono nonostante il poco vento. L’ultima prova poteva essere quella della riscossa ma per colpa di un “mal di pancia” è stata la peggiore, comunque il 18° in generale non è da buttare e poi … Scarlino aspetta, allenamento, allenamento e ancora allenamento.

Arrivederci alla  XXXII

foto (7)

Selezione Interzonale

15-17 Marzo – Senigallia

DSCN1303

Tre giorni di freddo intenso hanno caratterizzato questa selezione. Presenti 145 ragazzi provenienti dalla IX, X, XI e XII Zona. Passavano i primi 46.
Il primo giorno onda formata e poco vento, una sola difficilissima prova. Il giorno successivo condizioni simili e due prove portate a termine. Il terzo giorno vento forte da scirocco, mare a inizio giornata calmo per poi aumentare con l’incrementarsi del vento.

Al termine delle tre giornate ottime notizie per Mattia che chiudendo 20° ha avuto accesso alla prossima selezione a Scarlino. Il giovane Ortonese è stato l’unico selezionato per la nostra zona! Hanno lottato, non sono riusciti a qualificarsi ma avranno tempo per rifarsi: Giuseppe, Luca e Paolo.